giovedì 16 agosto 2012

" Il Duomo di Colonia "


Il Duomo di notte panoramica

Il Duomo di Colonia, Der DOM, come viene chiamato dai locali é il simbolo di questa cittá.
Situato nella città vecchia (AltStadt) lungo le rive del Reno é una tappa obbligata per molti turisti
Imponente, affascinante, incanta per la sua architettura e unicità.
Da ogni angolo della città lo si può ammirare e fotografare.
É il simbolo di Colonia, legato ad ogni Souvenir.
Guardarlo dal basso verso l'altro ti da un senso di vertigine, e ti rimane dentro, per sempre.
Questa é una pagina del mio diario , quando nel febbraio del 2010, tentai la seconda scalata.

"Quando ansimante ho raggiunto il 506° scalino, volevo strangolare chi mi aveva convinto a fare quella sfacchinata per la seconda volta.

In realtaal primo tentativo , sotto le feste di Natale , imbacuccati fino alla testa per il freddo,
( nevicava da giorni ) , ero arrivata a tre quarti. La calca di persone mi toglieva il fiato, e stavo morendo dal caldo.
 Ricordo di essermi seduta afflitta su una panchina mandando non poche maledizioni al gruppo entusiasta che mi aveva trascinato in questa scalata. All´improvviso il campanone distante pochi metri da me si é messo a rintoccare le ore.

MAI PIÙ!" 
Difatti, a febbraio, stessa trafila, stavolta con mio nipote più grande e "morosa,

( sono molto determinata e coerente quando prendo una decisione).

Ero lì che bibbiavo da sola sottovoce ( non avevo più fiato), quando mi sono 
decisa ad alzare lo sguardo.

Un panorama fantastico si é aperto ai miei occhi.
 La visione di Colonia , coperta dalla neve, sopravvissuta alle orde del carnevale 
( tra l'altro stupendo, il migliore e famoso in Nord Europa ve ne ho parlato qui), illuminata 
da una bellissima e gradita giornata di sole, mi aveva finalmente lasciato 
senza parole.



Attraverso le finestrelle, protette da reti sottili per evitare che qualcuno si sporga, 
i Gargoil erano ad un passo da me.  Ogni singolo decoro era visibilissimo
 ( compreso le firme lasciate sui muri dai soliti vandali).

Soffiava un vento gelido, ma per un attimo l'incanto mi aveva reso immune da qualsiasi sensazione se non il piacere che derivava da quello sguardo. 
Osservavo il Reno, scorrere lento, svoltando leggermente a sinistra; 
osservavo quelle pietre, poste una dopo l'altra, con la sapienza di mastri operai dell´epoca che non potevano avvalersi dei mezzi odierni, eppure così 
sapientemente e perfettamente lavorate.

Lo stesso pensiero/ immagine, che ebbi la prima volta che lo vidi, mi attraversò la mente.

Il Duomo , sopravvissuto ai bombardamenti di due guerre, circondato da macerie,
 si ergeva tra quelle rovine, emblema di un dolore muto ma straziante.
 Si ergeva quasi a simbolo di un Angelo protettore che esortava i suoi figli a non perdere 
la speranza, a risorgere .

L'ho cercato con lo sguardo il primo giorno che arrivai in città , l'ho amato 
dal primo istante, e continuo ad ammirarlo quando passeggio per le vie,
 perché con la sua maestosa imponenza, sovrasta tutta Colonia.

Vi consiglio assolutamente di visitarlo, magari a Natale durante i famosi Mercatini dell'Avvento e comunque assistiti da una guida per conoscere a fondo la sua storia.




Ritornata alla realtà ed iniziato ad avvertire il gelido del vento che cercava di penetrare attraverso gli indumenti, mi decisi a ridiscendere i fatidici scalini, con il cuore e il passo più leggero, perchè quella sfaticata mi aveva ampiamente 
ricompensata.

ALCUNI ACCENNI SUL DUOMO
Iniziati i lavori nel 1248, il Duomo , Chiesa Cattolica dedicata ai Santi Pietro e Maria,
é uno dei più grandi edifici Gotici in tutta Europa.
Situato nella parte vecchia,  di una città famosa già ai tempi degli antichi Romani ( ex Colonia Romana dedicata ad Agrippina, da qui il nome) .
Ancora oggi si possono osservare i resti degli acquedotti e di abitazioni Romane nel Museo.
La cittá conobbe il suo massimo splendore nel Medioevo.

All'interno della Cattedrale sono custodite le reliquie dei Tre Re magi, una volta presenti nel
Duomo di Milano.




Ogni giorno viene visitata da migliaia di persone, ed é una delle maggiori attrazioni della città.
Si accede alla torre panoramica dalla parte est, dove si può ammirare, appena entrati, una sessione dedicata al ritrovamento di scavi e reperti archeologici.
Il biglietto d'entrata cumulativo per famiglia é di 5 Euro.
All'interno del Duomo bellissime vetrate dedicate a vari Santi ,
sovrastano le pareti.
Unica peculiarità : sia nel Duomo , che nella torre non c'é la possibilita´di leggere od ascoltare ( se non tramite guida), le spiegazioni in Italiano.
Per questo é consigliato prenotare un Tour guidato per ammirarlo e conoscerlo appieno.
Attualmente stanno facendo dei restauri esterni, nel tentativo di riportare il Duomo all'antico splendore, ripulendolo dal segno lasciato dai Secoli e dallo smog.
Non mi dilungo oltre, perchè altre info si possono benissimo reperire comunque.
In un altra sessione vi ho parlato delle vetrate del Duomo, perché pensavo meritassero un appunto a parte. la trovate qui.

Preferisco condividere le mie emozioni e lasciare  che parlino per me le foto.





Campana

Vetrate interne raffiguranti i Santi
                                                       




2 commenti:

  1. Imponente e affascinante costruzione! Ciao!!

    RispondiElimina
  2. Il Duomo di Milano è anch'esso gotico e imponente, ma penso che sia proprio quel fiume a rendere tutto più magico.. Sembra una città fantastica, grazie per raccontarcela :)
    Pluiedevelours

    RispondiElimina

Votami

siti