giovedì 21 febbraio 2019

La rocca di Sigfrido e il tesoro dei Nibelunghi Königswinter



Ricordate la leggenda di Sigfrido e il tesoro dei Nibelunghi?



Foto fonte http://www.der-drachenfels.de/



Bene, che viviate a Colonia e paraggi, o siate di visita in Germania, é d'obbligo una gita a Königswinter, una bellissima cittá turistica in riva al Reno.

Qui si possono ancora ammirare le rovine del castello dove Sigfrido, secondo la letteratura Germanica, ha sconfitto il Drago, e ha acquisito il dono dell' immortalità dopo essersi cosparso del suo sangue.


Drachenfels Museo dei Nibelunghi foto personale

Ma vado per gradi. Per me è una meta costante, dato che non dista molto da Colonia.
Königswinter, paese che sorge nel comprensorio delle Sieben Gebierge ( le sette montagne) è facilmente raggiungibile sia in auto, che in treno,  o nella bella stagione, con una gita a bordo delle tante navi che attraversano il Reno.


Dalla stazione principale di Colonia partono regolarmente ogni mezz'ora dei treni che fermano direttamente a Königswinter ( un'ora di viaggio): qui vedete le tariffe e orari.
Per quanto riguarda il tour in nave, come dicevo, gli orari e le tariffe,variano in base alla stagione.
Tra l'altro un giro in nave ve lo consiglio in ogni caso, perché vedere la cittá vecchia e il Duomo da un'altra prospettiva merita davvero. Tovate le tariffe e le date qui

lunedì 11 marzo 2013

Mannaggia Nevica, 11 Marzo


Nevica, e come nevica !!! Fiocchi belli grandi..riuscite a vederli??
Pensare che solo pochi giorni fa le temperature avevano raggiunto picchi primaverili.
Troppo bello per essere vero.
Martedì con i suoi 19 gradi, in tram si moriva, tra giubbotto, sciarpa e capello.
E chi se lo aspettava?
Così ho deciso di fare una sosta a Volksgarten, un parco bellissimo con tanto di laghetto, nella parte Sud di Colonia.
Come altri spazi verdi sparsi per la città si trova in prossimità dei resti delle antiche Mura Medievali.
Volksgarten si trova in EifelPlatz, vicino ad un ottimo Ristorante italiano.
Comunque, non ero certo l' unica ad approfittare di quel regalo fuori stagione.
Giovani e meno giovani improvvisavano picnic, con sandwich all' ultimo minuto, thermos di caffè, e birre fresche.

Un plaid disteso sull' erba, un libro come compagno.
I bimbi felici a giocare con la sabbia, o dando il cibo alle anatre.
Immaginavo già le grigliate  domenicali..
Invece guarda qua!!! Meno uno.
Mi incanto a guardar quei fiocchi scendere; lenti coprono tutto di bianco.


Due colombi sul ramo sono immobili, quasi basiti.
Dove sono le stagioni ? Restiamo vicini.
Mi bevo un tea caldo, la copertina morbidosa, mi protegge.
Faccio spallucce: prendiamo quello che viene.
Ciao,ciao


lunedì 4 marzo 2013

L' Isola di Banana, Colonia.



BananaRepublik Colonia

"Il presidente dell'Isola libera di Banana, indice una Assemblea Generale per il giorno.."
No, non é un errore di editing, e di sicuro i fautori, erano estimatori della cinematografia di Woody ( Il dittatore dello Stato libero di Banana).
 In realtà l' isola suddetta é una semplice rotonda spartitraffico, lungo la Bonner Strasse,
     Colonia Sud.



In questo periodo la sua folta vegetazione é limitata ad alcune pinte di banane, e due inaffiatoi, ma in estate é più fiorita.
L' isola é nata in segno di protesta da parte degli abitanti del quartiere, contro l' eccessivo traffico e la mancanza di parcheggi adeguati.
Periodicamente il comitato si riunisce, previo comunicato del Presidente, per decidere i turni di innaffiatura e di cura dello spazio verde.
Ad oggi ( la prima volta la notai tre anni fa) nessuno ha pensato mai di arrecare danni.
L' isola di Banana é diventata il simbolo di questo quartiere, tra l' altro ricco di pizzerie e locali Italiani, ed uno dei più frequentati e piú vivi di Colonia.
Un famoso mensile tedesco, Merian, ha persino dedicato un articolo a questa insolita protesta cittadina.
Altro punto a favore di questa cittá.


venerdì 1 marzo 2013

Orto Botanico Flora, Colonia


Parco Flora colonia

Hanno previsto un innalzamento delle temperature per la prossima settimana.
Spero il sole arrivi presto.
Colonia in primavera si veste di colori sgargianti.
Muoversi in bicicletta da un punto all' altro della città é quasi d' obbligo.
A me piace andare a controllare la trasformazione che avviene nei giardini dell' Orto Botanico, il Parco Flora, a Nord della città, Riehl.
La prima volta che l' ho visitato é stato tre anni fa, poi ci sono tornata assieme a Marco e la Mary, a maggio..Dal mio diario:

Oltre un bellissimo cancello in ferro battuto, puoi rivolgere lo sguardo e iniziare il cammino,
in un labirinto di colori, accompagnati da una mescolanza di profumi che ti inebriano.

martedì 26 febbraio 2013

Ma il cielo..

Cielo blu

"Ma il cielo é sempre più blu,uh,uh,uh.."
Ho bisogno di sole e spazi aperti.
Il mio lago dei cigni fa giusto al caso. - Cammina Anna e respira profondamente.-
Intanto me la canto, come sempre quando sono triste o arrabbiata.
É la mia canzone "no mind zone" : se la fischietto o la intono, allontana i pensieri sgraditi.
"Chi vive in baracca, chi suda il salario..
Chi ama la zia, chi va a Porta Pia...
Chi ruba pensioni, chi ha scarsa memoria,..
chi ha perso, chi ha vinto,
chi mangia una volta,..
chi cambia la barca felice e contento,
chi perde la casa,....
na,na,na,na,na,na
Ma il cielo é sempre più blu, uh,uh,uh,
Ma il cielo é sempre più blu, uh,uh,uh,"
Intanto lo raggiungo.
Il bello di Colonia : dalla città al parco, giusto dietro l' angolo.
Una zuppa calda, il caffè é imbevibile in questo bar improvvisato.
Osservo i cigni, danzano goffi sul ghiaccio.
Gli offro briciole di pane dalla tasca della giacca.
Le salvo in un immagine, catturo quelle nuvole in cielo, che é sempre più blu.
Fa freddo, il sole non scalda abbastanza i ricordi, ed assieme la delusione per un Paese che non sento più mio.
Mi incammino verso casa.
" Ma il cielo é sempre più blu, uh,uh,uh"
Dedica:
Grazie Rino Gaetano: ci hai lasciato in eredità delle canzoni stupende, ne avresti da cantare ancora delle belle .
L.: e sono già sei oggi, che non ci sei. Mi manchi.
Italia...qui il cielo é sempre più blu, uh,uh

Zuppa self service


il lago dei cigni




giovedì 7 febbraio 2013

Il Carnevale delle donne, Colonia


Carnevale delle donne

È iniziato il Carnevale, con il motto " Fastelovend im Blod - he und am Zucherhot" ( in dialetto Kölsch, Fastelovend in senso stretto é il periodo di digiuno, ma rappresenta il periodo carnevalesco, quindi: "Carnevale nel sangue - da qui a Pan di zucchero")
Ma ogni anno il motto cambia.

Per il 2019 il Motto è dedicato al culto della lingua dialettale tipica di Colonia: il Kölsch
L'unico dialetto che si beve ( Kölsch é anche la locale birra).
La nostra lingua è casa.


Un invito aa approfondire la conoscenza del dialetto, perché il carnevale a Colonia, è anche questo.

Lo sapete che il Carnevale qui a Colonia é considerato la Quinta Stagione?.

Giovedì mattina, ore 9.00. Una fila di persone in maschera attende l' apertura delle porte per la Kölsch fest. Alle 9.00 ?

In tram, in posta, nei super mercati, in banca, addetti agli sportelli, cassieri e clienti sono già tutti belli pronti. Alle 13.00 la cittá si ferma e inizia il Carnevale delle donne.

lunedì 4 febbraio 2013

Carnevale di Colonia, bivacco delle Rote Funken

Bivacco Rote Funken Colonia
Uno dei momenti clou nei prossimi giorni di carnevale qui a Colonia, é il bivacco delle Rote Funken (Scintille Rosse).
Faccio un passo indietro per spiegare le origini di questo gruppo che fa parte del comitato carnevalesco dal 1823.
I Rote Funken sono la continuazione rappresentativa dei primi soldati a difesa della città di Colonia, nel periodo Prussiano.
Caratteristica la loro giubba di un rosso sgargiante e i pantaloni bianchi.
Ulrepforte
Divisa che a tutt' oggi é tale, con stivali al ginocchio, e cappelli neri con pennacchio . L' ordine conta molti iscritti e il suo quartier generale ha sede presso Ulrepforte.

Votami

siti